Brevi Notizie Biografiche

 

Zaven Karapetyan è nato a Sarchapet, nord dell’Armenia, nel 1957. Ha studiato presso l’Accademia delle Arti di Mosca, assecondando la propensione naturale all’arte rivelatasi fin da bambino. Inizia, quindi, il percorso artistico come i pittori di un tempo, all’età di sette anni. Maestro nell’antica arte delle icone e della miniatura, in essa condensa la grande tradizione religiosa bizantina e ortodossa, raggiungendo la perfezione della forma. La sua autentica ricerca nelle più antiche tradizioni culturali ed artistiche russe lo portano ad elaborare uno scrigno, ordinato dal Patriarca di Mosca, da regalare all’allora presidente degli Stati Uniti d’America Reagan in occasione della sua visita a Mosca. Alla meticolosa ri-creazione del mondo religioso dell’icona, Zaven Karapetyan, affianca l’esecuzione di grandi tele colorate e materiche, in cui prende corpo e densità la sua originale riflessione sull’uomo e sul mondo. Artista autentico, preferisce la libertà creativa alle regole; le sue tele vengono concepite di getto, come espressione di un’energia interiore che si manifesta attraverso il colore e la forma. La sua opera è come un organismo vivo, che contiene in sé tutto l’essere umano, il suo mondo spirituale e il suo mondo fisico, in un inscindibile legame tra sacro e profano, veicolo principe di espressione è il colore, non solo come elemento di bellezza, ma come sostanza della sua sensibilità, concretizzazione dei suoi stati d’animo, parola per esprimersi. Bellissimi ed originali i suoi ritratti, non opere mute, ma rivelazioni dell’anima, creazioni uniche i suoi “scrigni”, scatole di diverse dimensioni, che Zaven realizza con perizia: icone miniate di sorprendente bellezza, dove ogni dettaglio si sposa con il sapiente uso dell’oro, del verde brillante, dell’arancio, del blu. Nel 1972 si trasferisce a Mosca per studiare presso l’Università delle Belle Arti, e nel 1976 ne consegue la laurea. Diviene cittadino russo nel 1974.

1981-87: Studia all’Istituto Statale di Mosca per il “teachers-training”.

1982: Mostra personale al dipartimento di Belle Arti e grafica nell’Istituto Statale di Mosca.

1990-95: Lavora nella sfera delle arti applicate.

Numerose sono state le mostre personali dell’artista in prestigiose sedi pubbliche e private sia in Russia che in Italia.

1994: Prima mostra personale in Italia a Borgotaro (Parma) dove viene accolto come membro dei “Lions club”, nello stesso anno un’altra personale nel comune di Langhirano (Parma).

1996: In Russia viene accolto come membro dell’International Fund of Art e ottiene una personale alla Central House of Artist.

1997: Mostra personale nelle sale del Parlamento di Mosca.

1998: Mostra personale presso la galleria “Pieresvotov” a Mosca.

1999: Arriva definitivamente in Italia e inaugura una mostra personale presso la sede della banca BNL di Brescia.

2000: Mostra personale presso la Piccola Galleria UCAI di Brescia.

Continuano una serie di mostre sia personali che collettive come quella nel 2007 a Palazzo Ruspoli a Roma, nel 2009 al Museo delle Carte a Toscolano Maderno, nel 2010 al Museo Diocesano di Brescia, nel 2011 allo Stradivarius di Venezia, alla galleria Artù di Vicenza e a Palazzo Bertazzoli di Bagnolo Mella, nel 2013 presso le sale delle cantine Castelveder di Monticelli Brusati. Le sue opere sono state acquisite dalle collezioni permanenti del Museo delle Belle Arti di Sevastopol (Crimea) e da collezionisti privati in Germania, Francia e Italia. Le sue opere si possono anche ammirare nell’Abbazia di Rodengo Saiano (Brescia), nel Museo Diocesano di Brescia, nelle chiese di San Giovanni e San Giulio Prete in Brescia. Dal 1999 lavora e vive a Brescia.

Architettura Arte Contemporanea      

Via Antonio Bazzini 5-7 Brescia            

T.+39 0303761060                 F.+39 0302055768                

info@architetturaartecontemporanea.com       

www.architetturaartecontemporanea.com

Share this post:

on Twitter on Facebook on Google+

Leave a Reply